Bonus Mobili 2021

Sconto fiscale sui nuovi mobili d'arredo interni.

I mobili su misura godono dell’agevolazione Bonus Mobili?  Si.

Quindi nel Bonus Mobili rientrano anche i i mobili e gli arredi su misura che volete fare realizzare ai Fratelli Liga. Progettiamo il tuo arredo dei sogni che potrai vedere in anticipo grazie al nostro con rendering 3D. 

 

Il Bonus Mobili, però, è una detrazione fiscale che si attua quando si ristruttura un immobile. Il requisito fondamentale è aver iniziato, prima dell’acquisto dei mobili, gli interventi di recupero edilizio

 

Ci deve essere correlazione tra l’ambiente ristrutturato e gli arredi acquistati? No, purché questi siano riferiti alla medesima unità immobiliare.

 

Non è necessario che le spese di ristrutturazione siano completate  prima di quelle per l’arredo dell’abitazione. E’ possibile effettuare acquisti di arredi fino a 10.000 euro di spesa usufruendo della detrazione Irpef del 50%, a prescindere dal costo dei lavori di ristrutturazione.

 

Per saperne di più e scoprire le nostre procedure, l'iter amministrativo e la qualità dei nostri prodotti, vieni a trovarci a Casteldaccia nella nostra sede, ovvero richiedi direttamente dal FORM una consulenza online.

Facilmente siamo contattabili attraverso:

 

IMPORTANTE, per ottenere il bonus è necessario che la data d’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle di arredo dell’immobile

 


 

Ulteriori informazioni aggiuntive

A titolo puramente informativo, possiamo aggiungere che gli interventi edilizi necessari per avere la detrazione sono:

  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti;
  • ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza;
  • restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile.

 

In definitiva, per usufruire del Bonus Mobili occorrono  interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo. I lavori di manutenzione ordinaria non danno diritto al bonus.

Potrebbero interessarti anche:

Condividi

Carrello