Prodotti

» Prodotti » Infissi e Serramenti » INFISSI PVC » Infissi in PVC NURITH »

Infissi in PVC NURITH

Infissi in PVC NURITH
Marca: NURITH
Scegli tra le opzioni possibili
Informazioni

Alternativa elegante e moderna al legno, nonché perfetta per quanti cercano soluzioni più economiche, gli infissi in PVC stanno avendo sempre maggiore utilizzo grazie a un'evoluzione estetica che li rende sempre più piacevoli da vedere.

Abbiamo scelto la migliore azienda del settore per garantirVi prodotti di prima qualità e di ottima fattura per qualsiasi tipo di necessità: NURITH, un'azienda leader nel settore dei serramenti, presente sul mercato da oltre 30 anni e sinonimo di sistemi avanzati di finestre in pvc, persiane in alluminio e pvc, scuroni in alluminio, portoncini bugnati in alluminio, pannelli in vetroresina (per porte blindate) e controtelai portacardini.

Il nostro obiettivo è offrirVi la massima qualità per questo abbiamo scelto NURITH: un'azienda i cui infissi in pvc installati 30 anni fa risultano perfettamente efficienti e funzionanti...questa ad oggi, per noi, è l’unica garanzia tangibile. 

Peraltro gli infissi in PVC della NURITH sono riciclabili al 100% e certificati con i maggiori standard di qualità ed eco-sostenibilità.

Gli infissi in PVC offrono numerosi vantaggi sotto diversi punti di vista:

- ASSENZA DI MANUTENZIONE: non prevede manutenzione ordinaria come verniciatura, trattamenti anticorrosione o antimuffa come per gli altri materiali poiché il pvc è resistente  agli agenti atmosferici che causano ruggine, scrostamenti e scolorimenti, conservando nel tempo il colore e le funzionalità. Questo è un enorme vantaggio e risparmio economico nel tempo. 

- IMPERMEABILITÀ: la struttura dei sistemi in pvc ha un’elevata tenuta ermetica, impedisce infiltrazioni di acqua e umidità e resiste a condizioni meteorologiche estreme.

- TUTELA AMBIENTALE: il pvc contribuisce a preservare l’ambiente perché prodotto e riciclato con un basso consumo energetico.

- ELEVATO ISOLAMENTO ACUSTICO: gli elementi del pvc permettono un alto isolamento acustico anche nelle situazioni più estreme di rumore (il rumore resta fuori e la pace e la tranquillità all'interno di casa propria). L’ISOLAMENTO ACUSTICO di un infisso ha la sua criticità nella diversità di materiali dei componenti. Ognuno di essi deve essere singolarmente performante: vetro, telaio, controtelaio e muratura. I numeri che precedono i dB (decibel) stanno ad indicare il potere fono-isolante R della finestra, vale a dire la differenza fra il livello sonoro che un divisorio è in grado di mantenere fra un ambiente disturbante e uno ricevente. Più questo indice è alto, migliori solo le prestazioni isolanti dell'infisso.

- ELEVATO ISOLAMENTO TERMICO E RISPARMIO ENERGETICO: il pvc garantisce un elevato isolamento termico, mantenendo un ottimo comfort abitativo. La qualità e lo stile di vita sono alla base della longevità. Il comfort termico è la condizione di piena soddisfazione psicofisica della persona nei confronti dell’ambiente termico in cui si trova. Questo alto isolamento termico è dovuto alla bassa conducibilità del pvc con consumi energetici ridotti e risparmio garantito. Il pvc ha un elevato grado di isolamento termico anche nelle situazioni climatiche più estreme: inquanto resistente al sole, al caldo, a inverni più gelidi con neve e freddo. L’ISOLAMENTO TERMICO di un infisso dipende dal materiale del telaio, dal tipo di vetrata, dal tipo di canalina. L’indice utile per capire la bontà di un infisso è “U” (trasmittanza termica) ed è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa. Più questo indice è basso, migliori solo le prestazioni isolanti della finestra (Uw è la trasmittanza termica complessiva infisso).

  • La trasmittanza termica si indica con “U” ed è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa (per esempio un ambiente riscaldato dall'esterno, o da un ambiente non riscaldato).

L'unità di misura della trasmittanza termica, nel SISTEMA INTERNAZIONALE è il W/m² K.

Essendo l'obiettivo del risparmio energetico quello di minimizzare la dispersione di calore, è necessario che gli elementi costituenti l'involucro edilizio abbiano un basso valore di trasmittanza termica “U”, così da ridurre la quantità di calore disperso.

In pratica più è basso detto valore maggiore è l’isolamento dell’infisso.

Per il calcolo di "U", dunque, possiamo trovarci in uno dei seguenti 4 casi:

a) stima dei valori di Uw  degli infissi esistenti, in assenza di documentazioni a corredo utilizzabili per un calcolo rigoroso;

b) calcolo semplificato, secondo la norma EN 10077 per la determinazione del valore di Uw in riferimento a tutte le tipologie di infissi;

c) calcolo rigoroso di Uw, secondo la formula della letteratura;

d) calcolo di Uw in riferimento all'infisso normalizzato e le relative regole di estensione, secondo la UNI EN 14351-1.

Riassumeremo ora la lettera c), vale a dire il “calcolo rigoroso”, secondo l’utilizzo della formula della letteratura:
La trasmittanza termica Uw è la media pesata tra la trasmittanza termica del telaio Uf e di quella della vetrata Ug, più un contributo aggiuntivo, la trasmittanza termica lineare Ψ, dovuta all’interazione fra i due componenti e alla presenza del distanziatore, applicato lungo il perimetro visibile della vetrata.

c) Calcolo rigoroso:

Il calcolo della trasmittanza termica del componente finestrato Uw composta da un singolo serramento e relativo vetro (o pannello) si esegue, come detto, con la formula matematica dalla quale si ricava il valore di Uw, espresso sempre in W/m²K (Watt su metroquadro Kelvin).

Uw = (Ag Ug + Af Uf + IgΨg) / (Af +Ag)

Tale valore è influenzato da vari fattori, alcuni dettati da normative altri geometrici altri dettati dal produttore dei materiali:

  • Ag è l’area del vetro;

  • Ug è il valore di trasmittanza termica riferito all'area centrale della vetrata, e non include l'effetto del distanziatore del vetro lungo il bordo della vetrata stessa;

  • Af è l’area del telaio;

  • Uf è il valore di trasmittanza termica del telaio applicabile in assenza della vetrata;

  • Ig è la lunghezza del perimetro del vetro;

  • Ψg è il valore di trasmittanza termica lineare concernente la conduzione di calore supplementare che avviene a causa dell'interazione tra telaio, vetri e distanziatore dei vetri in funzione delle proprietà termiche di ognuno di questi componenti.

Con il passare degli anni le normative sono sempre più rigorose e tutelano sempre più il confort termoigrometrico interno. Attualmente l’Italia è suddivisa in sei fasce climatiche, in base alle condizioni termoigrometriche esterne.
Il Decreto del 26 gennaio 2010 (Aggiornamento del decreto 11 marzo 2008) in materia di riqualificazione energetica degli edifici, al comma 2, esplicita i valori limite di termotrasmittanza “U” che devono rispettare i serramenti in base al comune interessato, in vigore dal 1° Gennaio 2010.

  1. ZONA CLIMATICA “A” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 3,7 W/m²K

  2. ZONA CLIMATICA “B” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 2,4 W/m²K

  3. ZONA CLIMATICA “C” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 2,1 W/m²K

  4. ZONA CLIMATICA “D” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 2,0 W/m²K

  5. ZONA CLIMATICA “E” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 1,8 W/m²K

  6. ZONA CLIMATICA “F” per chiusure apribili e assimilabili (finestre) U = 1,6 W/m²K

  • Gas Argon: è un elemento chimico estremamente stabile, inodore e insapore. Fa parte dei gas nobili. Il Gas Argon, a parità di temperatura, ha una conduttività termica o conducibilità termica (l'attitudine di una sostanza a trasmettere il calore) rispetto all'aria nettamente inferiore. Per questo motivo NURITH utilizza su tutte le sue finestre, serie "Domus" e "Pr1ma" il Gas Argon.

GAS

Conduttività termica
λ [W/mK]

aria

0,025

argon

0,0168

 

  • Comfort Termico: il comfort si basa su dei parametri, quali la Temperatura dell’aria, Temperatura radiante, Umidità relativa, Velocità dell’aria, Tipo di attività, Resistenza termica del vestiario.

LA SENSAZIONE DI COMFORT TERMOIGROMETRICO NON DIPENDE DAL CLIMA ESTERNO ma dagli scambi energetici tra corpo e ambiente circostante.

Ricordiamo che le condizioni di benessere termoigrometrico sono:

INVERNALE: To = 20-24°C; Ur = 30-70%

ESTIVA: To = 23-26 °C; Ur = 30-70%

Dove: To = Temperatura operativa; Ur = Umidità relativa.

Al fine di garantire il benessere termoigrometrico è necessario anche avere un buon infisso per garantire il controllo del passaggio dell'aria, della luce, dei suoni, del calore eccessivo o del freddo, degli odori, della pioggia, degli insetti. Anche per questo abbiamo scelto  NURITH, un'azienda in continua innovazione tecnologica, alla ricerca di nuovi strumenti anche per garantire il benessere termoigrometrico.

PORTE INTERNE - PORTE BLINDATE - INFISSI IN PVC - ZANZARIERE - ARREDAMENTI - PROGETTAZIONE 3D

Chiama Ora
+393393326079