Prodotti

» Prodotti » Infissi e Serramenti » INFISSI IN LEGNO » Infissi in LEGNO Vetrate/ Persiane - Lavorazione Artigianale »

Infissi in LEGNO Vetrate/ Persiane - Lavorazione Artigianale

Infissi in LEGNO Vetrate/ Persiane - Lavorazione Artigianale
Marca: - Lavorazione
Modello: Artigianale
Scegli tra le opzioni possibili
Informazioni

Gli infissi in legno rappresentano, indubbiamente, una scelta di pregio dal punto di vista estetico; probabilmente, la scelta maggiormente effettuata perchè da sempre il legno è riconosciuto per le sue eccellenti proprietà isolanti, sia a livello termico che acustico. 

Estremamente versatile e naturale, il legno è un materiale in grado di infondere calore negli ambienti e in grado di adattarsi ad ogni stile con eleganza ed armonia.

Gli infissi in legno favoriscono l’equilibrio del microclima degli ambienti: assorbono l’umidità in eccesso, eventualmente presente negli ambienti, riportandola in circolo verso l’esterno; il legno è un materiale vivo, che “interagisce” con l’ambiente, e, di conseguenza, anche con i fattori climatici, sia all’interno che all’esterno.

Inoltre, il legno è un materiale molto elastico, e pertanto, si presta in modo particolare alla realizzazione di infissi con forme atipiche e misure diverse da quelle standard. Finestre, porte finestre, pareti costituite interamente da porte scorrevoli: il legno è l’elemento ideale per soluzioni altamente personalizzate. L’ampia disponibilità di finiture consente di scegliere quelle più indicate da inserire in ogni arredo per dare vita a contesti originali e al tempo stesso armoniosi.

Il legno è anche un ottimo isolante termico e acustico, con una bassissima dispersione di calore e, di conseguenza, un grande risparmio energetico La trasmittanza termica è il valore di riferimento per calcolare la dispersione di calore di un corpo: quanto più questa è bassa, maggiore è l’isolamento termico, poiché si ha una minore dispersione di calore. Questo materiale antichissimo coniuga perfettamente tradizione e modernità, rivelandosi un materiale altamente indicato per creare sintonia e garantire massimo comfort.  Con l'introduzione della lavorazione lamellare l'infisso in legno è diventato un materiale indeformabile e in grado di durare inalterato nel tempo, senza variare in resa estetica e assicurando tutti i suoi pregi e le sue caratteristiche.

Il legno lamellare viene ottenuto assemblando lamelle di legno spesse 22 mm che danno vita ai profili usati per realizzare gli infissi. A rendere l’infisso in legno ancora più durevole e anche più bello esteticamente sono i trattamenti a cui è sottoposto nel corso della produzione, ovvero la verniciatura che assicura lunga durata se realizzata con materiali qualitativamente elevati.

Gli infissi in legno lamellare sono costituiti da diversi strati di legno (chiamati, appunto, lamelle), che vengono essiccati prima di essere uniti e conferiscono all’infisso durevolezza nel tempo ed affidabilità in termini di isolamento termico ed acustico.

Le lavorazioni del legno lamellare per gli infissi sono diverse, e possono essere a lista intera, nel caso in cui vengano utilizzate lamelle uniche con assenza di giunzione, oppure finger jointed, ossia giuntato a pettine: con questa tecnica le lamelle sono unite a giunti sfalsati.

Grazie a questa lavorazione è possibile ottenere lastre di legno prive di difetti, e che hanno disegni e venature con caratteristiche estetiche molto piacevoli. Gli infissi realizzati con il legno giuntato a pettine sono leggermente più economici di quelli realizzati con il lamellare puro.

Gli infissi in legno lamellare hanno un costo più contenuto rispetto a quelli prodotti in legno massiccio; inoltre, comparati a questi ultimi, hanno un peso nettamente inferiore. Questo elemento può influire, e non di poco, nella funzionalità degli infissi, soprattutto quelli di grandi dimensioni e nel caso di finestre o porte finestre che abbiano metrature importanti.

Inoltre, i serramenti in legno lamellare hanno un minore grado di indeformabilità rispetto a quelli in legno massiccio, che soffrono di più i cambi di temperatura e di umidità, nonostante siano effettuati adeguati trattamenti sulla materia da parte del produttore.

La questione economica è legata tanto alla tipologia di legno impiegata (laddove i legni autoctoni sono sicuramente più abbordabili rispetto a quelli esotici e d’importazione), oltreché alla lavorazione a cui il legno suddetto viene sottoposto: laddove tre lamelle di legno vengano incollate tra loro si tratterà di un lamellare.

Tuttavia, è abbastanza diffusa l’opinione che gli infissi in legno lamellare rappresentino una scelta di ripiego, un’opzione qualitativamente inferiore, rispetto alle soluzioni in legno massello: ciò è vero solo nel caso in cui le aziende produttrici non selezionino le lamelle suddette, riutilizzando ad esempio scarti di altre lavorazioni e non legni appositi; oppure non sottopongano il materiale ad un tempo debito di stagionatura; utilizzino dei legni per loro natura poco stabili; impieghino lamelle di legni differenti.

Gli infissi in legno massiccio sono realizzati con la lastra di legno massello, che conserva i suoi disegni e le sue particolari venature. La bellezza e il pregio di questa tipologia di infissi sono, oggettivamente, ineguagliabili. Esistono tanti tipi di infissi in legno massiccio almeno quante varietà di legno, dal più morbido al più duro.

Il costo dei serramenti in legno varia, oltre che in base al materiale scelto, anche a seconda delle misure. Ovviamente, più grandi sono gli infissi e maggiore sarà il costo, sempre relativo alla tipologia di materiale che si desidera utilizzare per la loro realizzazione. I prezzi aumentano in base alla scelta del legno (i legni pregiati hanno un costo notevolmente superiore, ma che assicurano una lunga durata) ed alla tipologia di apertura.

Quindi decisamente importante è la scelta del tipo di legno per realizzare i serramenti e tra le varietà troviamo Pino, Rovere, Douglas, Okoumè, Castagno, Frassino, Larice, Abete, Teak e Multistrati marini.

  • Abete: legno particolarmente apprezzato per la realizzazione di infissi interni, è un materiale morbido e particolarmente nodoso: quindi se ne sconsiglia l’uso per la realizzazione di infissi esterni.

  • Douglas: legno ideale per i serramenti esterni in quanto resistente alle intemperie, resinoso ma compatto, durevole, lucidabile.

  • Larice: legno resistente agli agenti atmosferici, materiale piuttosto resinoso, adatto quindi per gli infissi esterni.

  • Mogano: permette di ottenere infissi di particolare effetto estetico ed è ottimo sia per interni che esterni.

  • Pino: legno tenero, resinoso e nodoso, adatto per infissi interni.

  • Niango: legno appartenente alla famiglia del Mogano, ha una fibra compatta, è resistente, durevole, di buona qualità, e si usa per infissi interni ed esterni (per le finestre è consigliato l’utilizzo del lamellare).

  • Okoume: legno molto tenero ma dalla fibra compatta, è adatto per infissi interni.

  • Castagno: legno durevole e utilizzabile per infissi interni ed esterni. E’ un prodotto nostrano dalle grandi qualità.

  • Frassino: legno duro e compatto, adatto per gli infissi interni, è un’ottima alternativa al castagno per il suo minore costo.

  • Rovere: legno dall’essenza più dura, ha una notevole durata, ed è utilizzato per infissi esterni (per le finestre è consigliato il lamellare).

  • Teak: legno robusto e resistente all’umidità (non a caso si impiega per la realizzazione di barche di lusso), ma abbastanza costoso (pure se in commercio sono disponibili due scelte: uno di provenienza asiatica e un altro africano, meno dispendioso del primo).

  • Iroko: legno particolarmente duro, di colore giallo-bruno, che presenta il difetto della bassa resistenza agli urti e il pregio del costo contenuto.

  • Abete prima scelta: legno con un buon compromesso qualità-prezzo, ha pochissimi nodi e una fibra compatta, può essere utilizzato sia per gli infissi interni, che per quelli esterni.

  • Multistrati marini: realizzati con essenza di Okoumè, vengono incollati attraverso un procedimento che li rende molto resistenti e robusti, tali da essere consigliati anche nei luoghi più soggetti ad erosione degli agenti atmosferici.

Ovviamente, le essenze più costose sono indubbiamente quelle esotiche (Framirè, Meranti e Mogano), per il fatto che sono di importazione. Meglio quindi adoperare per legni nostrani, che siano però stati trattati come dovuto e sottoposti a periodi di stagionatura adatti.

Altre tipologie di infissi sono quelle realizzate in parte di legno ed in parte in alluminio o pvc. In questa soluzione, la parte interna degli infissi è in legno, mentre quella esterna in pvc o alluminio.

Vengono, così, coniugate le caratteristiche migliori dei diversi materiali, in quanto, per la parte interna, è possibile godere della bellezza ed unicità del legno, come pure delle sue alte proprietà isolanti.

All’esterno, invece, sono inseriti materiali come pvc o alluminio, che hanno anch’essi una bassa dispersione termica, sono meno belli esteticamente ma più leggeri e resistenti a qualunque tipo di manifestazioni climatiche.


Nel caso dell’alluminio, esso ha un costo nettamente inferiore rispetto a legno e pvc, e, pertanto, può essere preferito nei casi in cui il numero degli infissi sia elevato ed il budget a disposizione non altissimo.

Conclusioni

Gli infissi in legno hanno degli indiscutibili pregi, per isolamento termico, bellezza estetica e versatilità negli arredi. Il legno è un materiale naturale, irriproducibile dall’uomo; è ecologico perché, dalla sua crescita alla sua lavorazione, non emana sostanze nocive per l’ambiente.

In fase di smaltimento, inoltre, è in grossa percentuale riciclabile e riutilizzabile. Alcuni elementi, come evidenziato in precedenza, potrebbero sconsigliare la scelta degli infissi in legno, a partire dai costi, sicuramente più elevati rispetto a quelli realizzati in pvc o in alluminio.

Soprattutto per edifici con molte finestre, porte finestre, in special modo di dimensioni diverse, la differenza di prezzo, specie tra un materiale e l’altro, potrebbe essere davvero molto importante. In commercio esistono soluzioni in grado di coniugare la bellezza del legno alla funzionalità del pvc o dell’alluminio, e che possono rivelarsi, in varie situazioni, il giusto compromesso tra qualità dei materiali, gusto estetico, prezzo e potere isolante.

Per quanto riguarda gli edifici di pregio, occorre precisare che gli infissi in legno costituiscono un plus cui è difficile rinunciare: la bellezza di questo materiale è quasi un must have in contesti edilizi di rilievo, signorili e di rappresentanza. Infatti, l’elemento estetico, in questi casi, ha di gran lunga la meglio su quello funzionale e, su questo versante, gli infissi in legno sono davvero difficili da battere.

Lo stile architettonico della vostra casa, in occasione di una ristrutturazione, può richiedere di variare il colore degli infissi per renderli più attuali.

Che sia un’esigenza di design tradizionale o moderno, i nostri infissi sono una scelta di qualità che coniuga la tradizione e l’alta tecnologia costruttiva.

Le essenze di legno selezionate, il trattamento e la rifinitura aggiungono un valore in più per la protezione dalle intemperie e da variazioni climatiche facendoli durare a lungo nel tempo.

Gli infissi che proponiamo sono realizzati tutti su misura per soddisfare le esigenze di qualsiasi sostituzione o nuova installazione.

Siamo in grado di offrirvi la possibilità di scegliere tra un gran numero di infissi in legno, sia in stile classico che moderno, ma sempre caratterizzati da tecnologie all’avanguardia. La classicità del legno, infatti, non deve andare ad inficiare la possibilità di una tenuta forte, tipica delle soluzioni moderne, che prevedono doppi vetri o eventuali rinforzi in alluminio. Gli infissi in legno da noi proposti sono in grado di mettere d’accordo classico e moderno, assicurando una tenuta perfetta ed una lunga durata nel tempo. Telaio lavorato con finestra in legno massello, con sezione montante anta da mm. 90x58 e sezione telaio da mm. 65X58. La finestra è con doppia battentatura, doppia guarnizione termica e acustica. Il vetro per portafinestra è stratificato di sicurezza 22,1/18/33,1 basso emissivo, mentre per la finestra a davanzale 4/18/33,1 basso emissivo, entrambi i vetri hanno una trasmittanza termica pari a 1.4W/(m/k). La verniciatura eseguita a regola d'arte, utilizzando prodotti all'acqua, ad immersione con alto potere isolante e prodotti a spruzzo che garantiscono una lunga durata nel tempo, per un totale di quattro mani. I prodotti per la lucidatura sono certificati CATAS, sinonimo di alta qualità. La ferramenta è del tipo Agb serie top. L'infisso è completo di mostre interne da mm. 45X10.

Disponibili nelle seguenti essenze: Pino, Niangon, Frassino, Rovere e Castagno.

Anche gli infissi in legno hanno dei pro e contro, che bisogna valutare prima di fare la scelta definitiva.

I vantaggi degli infissi in legno sono:

  • Grande impatto estetico, che contribuire a rendere prestigiosa l’abitazione.

  • Ottimo isolamento termico e acustico.

  • Lunga durata nel tempo.

Gli svantaggi degli infissi in legno sono:

  • Accurata e costante manutenzione.

  • Lunga durata nel tempo.

Concludendo, altro aspetto importante degli infissi in legno sono le detrazioni fiscali, da non sottovalutare, poiché rientrano nella categoria di quei prodotti aventi un ottimo isolamento termico...e quindi evitano dispersioni di calore!!!

PORTE INTERNE - PORTE BLINDATE - INFISSI IN PVC - ZANZARIERE - ARREDAMENTI - PROGETTAZIONE 3D

Chiama Ora
+393393326079